Chi sono2018-12-19T10:38:04+00:00

alan yogiChi Sono

Mi presento: mi chiamo è Alan, sono nato in Svizzera ma ho sempre vissuto a Torino, città che adoro e che puntualmente mi richiama a se ogni anno nonostante il mio girovagare.

Sono un praticante ed un insegnante di Ashtanga Vinyasa Yoga nella tradizione KPJAYI. Nel tempo ho avuto la fortuna di incontrare differenti insegnanti, che hanno contribuito ad ampliare la mia capacità di comprensione di questa pratica, regalandomi sempre nuovi punti di vista nati dall’esperienza personale.

Credo ad un Approccio Pragmatico alla pratica, in luogo di uno dogmatico. Fedele alla purezza dei principi, ritengo sia importante Imparare ad Ascoltare e Credere al Nostro Istinto per adattare i nostri sforzi e le nostre posture all’unicità del nostro corpo.

Da qualche anno sono in costante viaggio per approfondire i miei studi inerenti Yoga e Filosofia Buddista. Durante i miei spostamenti ho collaborato e collaboro con diverse scuole yoga per Brevi o Lunghi Periodi di Insegnamento & TTC, Workshop e Ritiri Yoga & Meditazione.

Ci sarebbe molto di più da dire, su di me, ma soprattutto sullo yoga…cercare di descriversi al solito non è cosa facile, o forse la domanda non è posta nella maniera corretta…quindi preferisco raccontarti le esperienze che mi hanno portato fino a qui, in fondo siamo la somma di ogni singolo momento che abbiamo vissuto 😉

La parola “Kung Fu” è in realtà un termine piuttosto generico; letteralmente infatti significa “esercizio eseguito con abilità”, e potrebbe riferirsi pertanto ad attività diverse dalle Arti Marziali.

Per circa 8 anni ho praticato Kung Fu seguendo la scuola ed il lignaggio del Maestro Cinese Chang Dsu Yao.

L’arte marziale cinese può essere divisa in due scuole, lo Shaolin Ch’uan (pugilato della giovane foresta) ed il Tai Chi Ch’uan (pugilato dei supremi opposti), quest’ultimo anche noto come pratica di meditazione in movimento. Il Kung Fu del Maestro Chang prevede la pratica di entrambi gli stili più forme di Chi Kung (esercizi per l’affinamento del Chi o energia interiore).

Ancora oggi pratico sporadicamente Tai Chi Ch’uan – anche se non come arte marziale – e posso vedere applicati nello Yoga gli stessi principi che studiavo nel Kung Fu (la corretta postura, la respirazione, lo stato mentale della pratica…) e da lì che praticando Yoga ho continuato il mio lavoro di ricerca.

Passare dal Kung Fu allo Yoga non è stato un cambio di direzione, ma un’evoluzione della mia pratica personale.

(non intendo assolutamente dire che una disciplina sia superiore all’altra, ognuno di noi è differente e risuona meglio con differenti frequenze ed in differenti momenti della sua crescita. Per me è stato come passare dal primo al secondo piano della stessa casa, ma questa è solamente la mia esperienza personale e non una regola per tutti ;-))

Procedendo nella pratica del Kung Fu mi resi conto che ero maggiormente interessato agli aspetti più sottili, alla filosofia che stava dietro ed all’imparare gli aspetti che vedono questa disciplina come strumento per la scoperta personale.

Mi sono quindi dedicato con piacere allo studio personale dei principi del Taoismo ed a seguire per 2 anni un corso di Medicina Tradizionale Cinese e Massaggio Tui Na con il Dottor Zheng Yuangrang, laureato in medicina sia in Cina che in Italia.

Cominciavo a imparare qualcosa su Chi e Meridiani, non sapendo ancora che li avrei ritrovati come Prana e Nadis nello Yoga.

Ho sempre amato viaggiare.

Ho sempre trovato nei viaggi la possibilità di avere del tempo per riflettere, essere in viaggio ti costringe a sospendere ogni altra attività che non sia strettamente necessaria, dandoti così lo spazio per focalizzare sul momento presente. E con la pratica ho scoperto che questo vale tanto per un volo intercontinentale quanto per poche fermate di metropolitana.

Ho cominciato a “frequentare” l’India nel 2006 e da lì è diventato un appuntamento annuale al quale non ho mai mancato, fino ad essere praticamente vissuto in India per 2 anni di seguito 😉

Mollo tutto e me ne vado!

Magari lo hai pensato molte volte e mai messo in pratica. Io nel 2011, dopo aver cercato la possibilità di prendermi una pausa dal ritmo lavorativo quotidiano, ho capito che avevo una sola scelta, licenziarmi e cambiare percorso, così…ho comprato un World Around Ticket (un biglietto aereo multiplo per il giro del mondo). Fra gli stop che sono seguiti: India, Thailandia, Laos, Cambogia, Vietnam, U.S.A., Canada…

Certo all’inizio non si è sempre certi di dove si sta andando e a volte può sembrare che si stia scappando da qualcosa, piuttosto che essere diretti verso un obiettivo.

Del resto ognuno ha il suo personale percorso di crescita, io ho dovuto perdermi nel mondo per potermi ritrovare e l’India mi è stata madre affettuosa in questo percorso.

Ho imparato a sviluppare un equilibrio interiore dinamico e…beh, sono ancora in giro da allora 😉

Non tutti quelli che vagano si sono persi.

J.R.R. Tolkien

Work In Progress

Work In Progress

Se vuoi contattarmi per maggiori informazioni riguardo ad una possibilità di collaborazione scrivi a info@yogagile.com

Looking Forward To hear From You!

Cos’è YogAgileYogAgile.com

Condividere è importante e YogAgile è un mezzo per poter condividere le mie esperienze nel desiderio e nella speranza che qualcuno possa trarne vantaggio.

YogAgile è il Mondo Visto da un Materassino Yoga, ma è anche la Ricerca Spirituale di uno scettico ingegnere italiano in giro per il mondo alla ricerca delle fonti originali, nel profondo rispetto di tutti gli insegnanti, ma nel credo dell’insegnamento piuttosto che nell’insegnante. Quindi potrai trovare anche dei commenti e articoli a volte sferzanti 😉

YogAgile è principalmente incentrato sullo Yoga, ma la visione è olistica, quello che a colpo d’occhio potrebbe sembrare una discrepanza, una contraddizione, è in realtà solo una limitata comprensione della visione totale! E noi vogliamo muoverci fra tutto questo in scioltezza, agilmente 😉

Quello che i miei Studenti dicono di Me …

Sia per chi ha esperienza degli insegnamenti di Ashtanga che per chi ne è alle prime armi, credo che chiunque troverà l’insegnamento di Alan ispiratore.

Alan insegna con una mentalità disciplinata, ma allo stesso tempo irradia una giocosità che coinvolge i suoi studenti. Ho molto rispetto per la sua conoscenza e il modo in cui la condivide e mi sento onorata di aver imparato da lui.

Grazie infinite a te Alan.

Harriet Nilsson, SPAGNA

Alan- Tradizione con Personalità

Alan è stato il mio insegnante di Ashtanga Vinyasa durante il mio YTTC in India. Fui meravigliata della conoscenza che Alan ha dello yoga, in particolare dell’Ashtanga, sia che si trattasse di anatomia, asana, respirazione, aspetti fisici, storici o filosofici nei vari aspetti che venivano sollevati.

Durante la lezione eravamo studenti di livelli molto misti, ma Alan riusciva a condividere comunque l’intensità, l’energia e il flusso dell’Ashtanga, così che anche i principianti assoluti ne erano entusiasti! Passo dopo passo ci ha guidato attraverso la serie, volando con grazia attraverso ogni Vinyasa al rallentatore.

Se vuoi un insegnante con passione e rispetto per la tradizione che ti tenga aggiornato con la conoscenza, l’umorismo e la personalità, assicurati di metterti in contatto con Alan!

Charlotta Widengren, Stoccolma

Alan è un insegnante di yoga molto ispirante ed energico, con molta esperienza e conoscenza. Non guasta poi che è anche gentile e divertente ;-).

Lo raccomanderei sicuramente a chiunque volesse migliorare e approfondire la propria pratica.

Saluti a tutti! Abbi cura di te e buona fortuna !!

Fatima Rivera, AUSTRALIA

Alan è stato mio insegnante di Ashtanga, anatomia e yoga philosopy durante il mio 200hrs TTC presso Green Yoga India, Goa.

Oltre ad essere un eccezionale yogi dalla pratica impeccabile, Alan ha saputo supportarmi ed accompagnarmi nel mio percorso da studente e futura insegnante nel migliore dei modi possibili, con consigli e feedbacks validissimi e costruttivi.

Giulia Babolin, ITALY

Alan è come un artista che lavora costantemente sulla sua opera, con diligenza, dedizione e passione, ma sempre con un vibrante senso del divertimento e un caldo sorriso sul viso.

Alan condivide le sue conoscenze con un cuore aperto ed una genuina disponibilità ad aiutare gli studenti nel loro percorso. La sua presenza e autenticità lo rendono un’autentica fonte d’ispirazione.

Scott Lowe, UK

Quando ho visto Alan la prima volta, mi ha dato l’impressione di un guru spirituale: intelligente, severo, brillante ed estremamente bravo nelle sue asana!

Mentre il nostro TTC andava avanti ho potuto apprezzare Alan da tanti angoli diversi! Non è solo un insegnante esperto e con conoscenza profonda, ma è premuroso e disponibile per i suoi studenti…che è un aspetto così importante! Alan ha prestato attenzione alle posture di tutti e ha risposto a tutte le domande che abbiamo avuto!

Oltre ad essere un insegnante eccezionale, Alan è a suo agio con i suoi studenti e con i piedi per terra! Durante il mio esame è stato in grado di indicare i miei punti di forza e di debolezza principali. Ancora oggi, durante la mia pratica faccio i saluti al sole mantenendo la voce di Alan nella mia testa 😉

Alena Piatnytsia, NEW YORK

Alcuni dei miei Insegnanti

e dei Certificati Conseguiti